Trevi aderisce al "Patto dei Sindaci per il ben-essere equo e sostenibile"

(Cittadino e Provincia) Trevi, 10 gennaio ‘18 – Il Comune di Trevi ha aderito al “Patto dei Sindaci per il ben–essere equo e sostenibile”. Si tratta di un protocollo, firmato dal sindaco Bernardino Sperandio, finalizzato ad aumentare il livello di benessere dei cittadini. Il documento è un’iniziativa politica a supporto del progetto della Commissione Europea 2020-2030 e nasce come proposta fondata sulla ventennale esperienza delle località aderenti al circuito turistico “Cittaslow International”, l’associazione presente in 18 paesi europei di cui anche la città dell’olio fa parte.

Una scelta, quella dell’amministrazione comunale, che conferma la volontà di promuovere e diffondere la cultura del buon vivere attraverso la ricerca, la sperimentazione e l’applicazione di soluzioni mirate alla tutela della salute pubblica e alla qualità ambientale, nell'organizzazione del proprio territorio.

“Trevi è una città che vanta una importante storia in tema di innovazione dei servizi socio-sanitari e di tutela della salute – riferisce l’assessore Stefania Moccoli -. Il benessere della comunità è da sempre al centro delle politiche messe in atto dagli amministratori locali, una governance attenta e sensibile su questi temi che negli anni ha contribuito a costruire importanti realtà, come il Centro di riabilitazione motoria e la Casa della salute, e ad ottenere prestigiose certificazioni ambientali”.

“Il patto dei sindaci – spiega il sindaco Sperandio - è un documento a sostegno delle politiche europee in tema di sostenibilità non solo ambientale, ma anche sociale, di promozione della cittadinanza attiva, del benessere, dell’appagamento non solo materiale, ma anche culturale e sociale delle persone di ogni età; tutti principi in cui crediamo molto e che rispecchiano le linee guida del nostro programma di mandato".

 

Trevi19001.IC