Deruta - Eccellenze, torna "Buongiorno Ceramica!"
Il 19 e 20 maggio il borgo si riempie di eventi sull'artigianato artistico. Ritornano nella città umbra ventiquattro pregiate maioliche rinascimentali

(Cittadino e Provincia) Deruta, 16 maggio ‘18 – Due giorni alla scoperta della ceramica artistica e artigianale, tra antiche tradizioni e nuove sensibilità. Sabato 19 e domenica 20 maggio arriva la quarta edizione di “Buongiorno Ceramica!”, la manifestazione promossa e organizzata a livello nazionale da AiCC, Associazione italiana Città della Ceramica, e localmente dal Comune di Deruta.

Per tutto il week end nel borgo derutese si svolgeranno eventi volti alla promozione della ceramica con aperture straordinarie di botteghe, studi e atelier, visite guidate al Museo Regionale della Ceramica, laboratori, attività per bambini e mostre. I visitatori avranno l’occasione di conoscere da vicino i ceramisti e,  se vorranno, cimentarsi in prima persona nella creazione di un’opera al tornio,  nella modellazione e nella decorazione dell’argilla.

Tra gli eventi, grande attesa per l’inaugurazione della mostra “Back to Deruta. Sacred and Profane Beauty”, prevista per sabato alle ore 18 al Museo Regionale della Ceramica, alla presenza del sindaco di Deruta, Michele Toniaccini, dell’assessore regionale alla cultura, Fernanda Cecchini, e dei curatori dell’esposizione, Giulio Busti, Elisa Paola Sani e Franco Cocchi.

La mostra comprende una raccolta di ventiquattro antiche maioliche di elevatissimo pregio prodotte dalle officine derutesi fra la seconda metà del Quattrocento e la prima metà del Cinquecento rappresentando, in sintesi, la migliore produzione rinascimentale, sia per la varietà delle forme che include albarelli, vasi su alto piede, bottiglie da farmacia, bacili da versatore e piatti da pompa che per decorazioni e iconografia. I soggetti di carattere sacro e profano, da cui il titolo della mostra, sono in gran parte derivati dalla pittura umbra di Perugino e Pinturicchio adattati dai pittori derutesi e combinati al variegato repertorio decorativo elaborato dai maestri locali.

Sempre sabato pomeriggio, nell’ambito della festa nazionale della ceramica, alle ore 16.30, nella sala del Consiglio comunale verrà presentato il progetto “Una vetrina sul mondo per la ceramica di Deruta”, con la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra i Comuni di Deruta e Civitavecchia, per la promozione della ceramica artistica. Si tratta di un nuovo percorso volto alla valorizzazione del centro della località laziale con le opere realizzate all'interno delle botteghe ceramiste derutesi. Un’ottima opportunità di crescita per entrambi i Comuni, sia in termini di risorse economiche che di visibilità.

Entrando nel dettaglio del programma di “Buongiorno Ceramica”, la manifestazione prenderà il via sabato 19 alle ore 10 con “Porte aperte al Liceo Artistico Mameli-Magnini” e l’esposizione dei lavori realizzati dagli studenti.

Alle 11.30 è prevista la visita guidata al Santuario della Madonna del Bagno, che sarà ripetuta anche alle 16.30 e nella giornata di domenica. 

Nel pomeriggio l’appuntamento è alle 15.30 in piazza dei Consoli con “Mani in ceramica”, il laboratorio creativo per bambini a cura dell’associazione “Le CreAmiche”.

Alle 16.30 via libera alla firma del protocollo tra i Comuni di Deruta e Civitavecchia con “Una vetrina sul mondo per la ceramica di Deruta”.

Si prosegue con l’esibizione della Banda musicale Città di Deruta alle 17.30 e, alle 18, con l’inaugurazione della mostra “Back to Deruta. Sacred and Profane Beauty” al Museo Regionale della Ceramica.

Nella giornata di domenica 20 maggio alle 10 nella sala del Consiglio comunale è prevista la presentazione della guida interattiva “Deruta e il suo territorio” e del progetto “La strada della ceramica in Umbria”.

Alle ore 12 e alle 17 visita guidata alla mostra “Back to Deruta. Sacred and Profane Beauty” al Museo Regionale della Ceramica.

Per i più piccoli alle 15.30 “Giocaceramica”, a cura di Sistema Museo,  e alle 17 spettacolo di magia in piazza dei Consoli.

Infine, alle ore 18, spazio alla musica con il concerto cameristico nella chiesa di Sant’Antonio.

Da non perdere, inoltre, i laboratori aperti in piazza dei Consoli per l’intera durata della manifestazione, durante il pomeriggio.

 

Deruta18044.IC