Trattato di Lisbona

 

Il trattato di Lisbona modifica il Trattato sull'Unione Europea e il Trattato istitutivo della Comunità europea ed è stato firmato nella capitale portoghese il 13 dicembre 2007.

Entrato in vigore il 1° dicembre 2009, come previsto dall’articolo 6, dota l'Unione europea di istituzioni moderne e di metodi di lavoro ottimizzati per rispondere in modo efficace ed efficiente alle sfide del mondo di oggi, rafforza la legittimità democratica dell'Unione e consolida i valori fondamentali che ne sono alla base.

Il trattato di Lisbona è frutto dei negoziati condotti dagli Stati membri all'interno di una conferenza intergovernativa, ai cui lavori hanno partecipato anche la Commissione e il Parlamento europeo. Il trattato è stato ratificato da ciascuno dei 27 paesi dell'UE. Spettava a questi ultimi definire, in base alle rispettive norme costituzionali, come procedere alla ratifica.
L'Italia ha ratificato il trattato con voto parlamentare del 31 luglio 2008 con 551 voti favorevoli, nessuna astensione e nessun contrario.

guida al Trattato di Lisbona

La Guida, pubblicata dal Dipartimento Politiche Comunitarie - Presidenza del Consiglio dei Ministri , spiega ai cittadini le principali novità introdotte dal Trattato di Lisbona.

ora l'europa è più tua
Guarda lo spot del Dipartimento Politiche Comunitarie