A.P. Programmazione Rete Scolastica
Servizio: Servizio Edilizia Scolastica e Programmazione Rete Scolastica
Telefono: 075-368.1526
Fax: 075-368.1938
Responsabile: Pesaresi Lorena
Indirizzo: Piazza Italia, 11 - PERUGIA       Mappa: visualizza
-->
Descrizione delle competenze:

L’alta professionalità è istituita per lo svolgimento delle funzioni specialistiche riferite alla programmazione della rete scolastica e nello specifico all’esercizio delle seguenti funzioni:
a) Partecipazione, all'istruttoria- e alla valutazione delle istanze di nuova programmazione trasmesse dai soggetti interessati;


b) Programmazione/partecipazione istituzionale interna/esterna (Cabina di Regia Regionale di coordinamento della programmazione degli interventi per l'istruzione, l'offerta formativa e il
dimensionamento scolastico, istituita nel 2018; 


c) organizzazione Conferenze di Ambito Territoriale, articolate per Zone Sociali (n.9) della provincia di Perugia; Conferenza Provinciale dei Sindaci; incontri con le direzioni scolastiche e le parti sociali.
L'attività è finalizzata alla predisposizione della proposta di Piano provinciale annuale di organizzazione della Rete delle istituzioni scolastiche, dell'offerta-indirizzi formativi e del
dimensionamento scolastico di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio provinciale;


d) Monitoraggio continuo di tipo quali-quantitativo delle iscrizioni degli alunni (previste nel mese di gennaio di ogni anno) di tutte le scuole della provincia di Perugia. L'attività è eseguita sulla base
dei dati annuali forniti dall'Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria, al fine di analizzare e valutare tutti gli indicatori di riferimento (come previsto per le Province dalle Linee Guida regionali) per eventuali sottodimensionamenti/adeguamenti rispetto agli standard fissati dalla normativa vigente;


e) Monitoraggio continuo quali-quantitativo dei profili/indirizzi formativi e dell'andamento dell'offerta formativa delle scuole secondarie in relazione al fabbisogno economico e quindi alle
ricadute occupazionali sul territorio, nonché alle casistiche diffuse di handicap nella scuola;


f) Monitoraggio dei flussi di spostamento degli studenti iscritti nelle scuole secondarie di II grado, provenienti da fuori comune, ovvero da comuni diversi da quello in cui ha sede il plesso scolastico di riferimento, al fine di costruire un quadro più preciso sui dati della popolazione scolastica utile all’elaborazione delle proposte di competenza per contribuire ad una più efficace definizione
dell’offerta formativa sul territorio provinciale e regionale;


g) supporto tecnico-ammini strativo per i servizi di Alternanza Scuola-Lavoro offerti dall'Ente;


h) Promozione di progetti rivolti in particolare ai giovani, in collaborazione con le istituzioni scolastiche, i Comuni e tutti gli attori del mondo economico e sociale presenti in ambito provinciale, volti a promuovere, sviluppare e qualificare l'offerta formativa, nel contesto di area vasta, in termini di ricadute occupazionali, economiche e sociali sul territorio.