Allegato A - Istruzioni per la presentazione

L’allegato A si compone di n. 5 sub-allegati A1, A2, A3, A4, A5, distinti per tipologia di scarico (assimilato al domestico, industriale ed urbano) e per recapito finale (pubblica fognatura e non), da allegare al modello unico AUA.

Nuovi impianti

I gestori di nuovi impianti/attività non soggetti alle disposizioni in materia di autorizzazione integrata ambientale (AIA – parte Seconda del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.), o titolari di progetti non sottoposti alla valutazione di impatto ambientale (VIA – parte seconda del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.) allegano all’istanza di autorizzazione unica ambientale (AUA), per ciascun punto di scarico previsto nell’insediamento, gli allegati (A1, A2, A3, A4, A5) corrispondenti alla tipologia di scarico.

Ad esempio, se per l’insediamento in progetto è previsto un punto di scarico di acque reflue assimilate alle domestiche in pubblica fognatura e un punto di scarico di acque reflue industriali in corpo idrico superficiale, il gestore dell’insediamento presenterà rispettivamente gli allegati A4 e A2. Se per l’insediamento in questione sono previsti due o più punti di scarico della stessa tipologia, ad esempio di acque reflue industriali in corpo idrico superficiale, il gestore presenterà due o più allegati A2, distinguendo in ciascun allegato il punto di scarico a cui si riferisce. Per punti di scarico della stessa tipologia, la documentazione tecnica da allegare deve rimanere unica e comprensiva di tutti i punti di scarico.

Impianti esistenti

I gestori di impianti/attività esistenti, in possesso di autorizzazione vigente rilasciata dalla Provincia di Perugia per lo scarico non recapitante in pubblica fognatura o dall’ATI per lo scarico in pubblica fognatura, richiedono l’autorizzazione unica ambientale (AUA) in luogo del rinnovo previsto all’art. 124 comma 8 del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i., barrando la casella “rilascio” nel modulo AUA e presentando l’allegato (A1, A2, A3, A4, A5) corrispondente alla tipologia di scarico.

Attività soggette solo a comunicazione/dichiarazione/autorizzazione di carattere generale

Nel caso in cui l’attività sia soggetta solo a comunicazione, ovvero a dichiarazione di assimilazione dello scarico ad acque reflue domestiche recapitanti in pubblica fognatura (Allegato A4), ovvero ad autorizzazione di carattere generale, il gestore potrà non avvalersi dell’autorizzazione unica ambientale (AUA), fermo restando la presentazione della comunicazione e/o dichiarazione e/o istanza per il tramite del SUAP.

Scarichi in forma associata

Nel caso in cui uno o più stabilimenti conferiscano, tramite condotta, ad un terzo soggetto, titolare dello scarico finale, le acque reflue provenienti dalle loro attività oppure qualora tra più stabilimenti sia costituito un consorzio per l’effettuazione in comune dello scarico delle acque reflue provenienti dall’attività dei consorziati, l’istanza di autorizzazione unica ambientale (AUA) dovrà essere sottoscritta esclusivamente dal titolare dello scarico finale o dall’amministratore del consorzio. Ogni singolo stabilimento dovrà invece compilare gli allegati A1, A2, A3, A4, A5 corrispondenti alle tipologie di scarico presenti.

Sub-allegati
Showing 5 results.
fileIcon
Modello di richiesta autorizzazione per scarico di tipo assimilato al domestico non recapitante in pubblica fognatura
fileIcon
Modello di richiesta autorizzazione per scarico di tipo industriale non recapitante in pubblica fognatura
fileIcon
Modello di richiesta autorizzazione per scarico di tipo urbano
fileIcon
Dichiarazione di assimilazione ad acque reflue domestiche in pubblica fognatura
fileIcon
Modello di richiesta autorizzazione per scarico di tipo industriale in pubblica fognatura