Acque superficiali
Licenze di attingimento

Le licenze di attingimento rilasciate dalla Provincia di Perugia vanno rinnovate annualmente, sono autorizzazioni relative all’utilizzo provvisorio di acque pubbliche, sono revocabili in qualsiasi  momento. Tali licenze sono suddivise in due categorie principali:

- Licenze per uso irriguo valevoli dal 01/05 al 30/09 di ogni anno.

- Licenze per uso diverso valevoli dal 01/01 al 31/12 di ogni anno.

Modalità di presentazione della domanda

LICENZE DI ATTINGIMENTO ACQUE SUPERFICIALI

La domanda per licenza di attingimento sia a uso irriguo che a uso diverso, deve essere compilata in tutte le sue parti. Sul modello di domanda va inoltre applicata una marca da bollo da €. 16,00.

Le domande devono essere presentate entro il 28 febbraio di ogni anno, per quanto riguarda la richiesta per l'uso irriguo e nel corso di tutto l'anno solare, per quanto riguarda la richiesta per l'uso diverso.

In riferimento all'uso irriguo, le licenze rilasciate sono valide dal 15 aprile al 30 settembre per le coltivazioni ortive, dal 1 maggio al 30 settembre per tutte le altre coltivazioni.

In riferimento all'uso diverso, le licenze rilasciate sono valide per tutto l'anno solare.

Documentazione richiesta:

- ricevuta dell'avvenuto pagamento tramite versamento unico (la spesa per l'anno 2016 al momento è ancora da definire e comunque sono comprese le spese istruttorie, il canone demaniale e il bollo virtuale per il rilascio della licenza di attingimento) mediante bollettino di c/c postale n. 14112064 intestato ad “Amministrazione Provinciale Perugia – Servizio Tesoreria”, oppure versamento su c/c bancario presso Unicredit Banca di Roma – Agenzia di Perugia Madonna Alta, Via F. Baracca n. 5 – c/c n 000000852576 ABI 02008 CAB 03039 CIN C IBAN IT34C0200803039000000852576;

- i modelli per la richiesta di attingimento sia a uso irriguo che a uso diverso, da compilare per l'anno 2016, verranno pubblicati appena approvati;

NOTA BENE: per quanto riguarda la richiesta di attingimento per uso diverso per l'anno 2015, il modello rimane disponibile sul sito della Provincia di Perugia.

Per eventuali informazioni vi preghiamo di contattare l'Ufficio Concessioni Demanio Idrico e Derivazioni in Via Tornetta 1 - 06123 Perugia al tel. 075/3681417.

Informazioni

Orari di ricevimento per chiarimenti in merito alle domande di concessione

Gli uffici di via della Tornetta, 1 - Perugia, sono aperti al pubblico per eventuali informazioni e chiarimenti nei seguenti orari:

acque superficiali
lunedì dalle ore 9 alle ore 13
giovedì dalle ore 9 alle ore 13

REVOCHE

In base alle condizioni idrometeorologiche la provincia di Perugia procederà alla revoca con Ordinanza del Presidente delle licenze di attingimento dai corpi idrici del Comprensorio Provinciale che non garantiscono il minimo deflusso vitale.

Per quanto concerne il lago Trasimeno si procederà ai sensi del Piano Stralcio del Lago Trasimeno alle ordinanze di sospensione delle licenze di attingimento nel caso di decremento del livello del lago tra – 75 e – 99 cm per tre giorni la settimana ed alla sospensione totale nel caso di decremento del lago al di sotto –100 cm rispetto allo zero idrometrico.

In ogni caso di ordinanze di sospensione delle licenze di attingimento, le stesse saranno comunicate a mezzo stampa, TG REGIONALI E DIFFUSE VIA FAX ai Comuni territorialmente competenti ed alle seguenti Associazioni degli agricoltori: CIA, Col diretti, Confagricoltura.

RIFERIMENTI LEGISLATIVI

Le normative vigenti di riferimento per quanto riguarda le licenze di attingimento sono così riassumibili:

- Regio Decreto 1775 del 1933;

- Decreto Legislativo 275 del 1993;

- Legge 36 del 1994 (Galli);

- Decreto Legislativo 152 del 1999;

- Legge Regionale 39 del 1980;

- Legge Regionale 20 del 1984 (Deleghe);

- Legge Regionale 44 del 1998;

- Decreto Presidente della Repubblica 18 febbraio 1999, n° 238.

In base a quest’ultima normativa TUTTE LE ACQUE RISULTANO PUBBLICHE E NECESSITANO DI REGOLARE CONCESSIONE O LICENZA.